CD

Mother Moonlight

MotherMoon-CoverMother Moonlight is a cycle of songs dedicated to what Ravel called “the poetry of childhood”. A world made of simple lines that draw the hologram of the future.

The privileged sound place is the piano, even if contaminated in some passages from the electronics and the timbre of the electric guitar and the strings.

Mother Moonlight stands in continuity with that piano and musical literature that has made the world of childhood a privileged place for exploring the deepest spaces of the psyche and of time: Debussy’s Children’s Corner, Ma Mere L’oje by Ravel, Mikrokosmos of Bartok, Musik Für Kinder Theater of Arvo Part, up to the polychrome Sgt. Pepper of the Beatles which, as Lennon later revealed, was initially born as a project dedicated to this incessant recherche linked to the places of Liverpool’s childhood.

The concept is based on the African musical language. The pieces are conceived as modern two-part inventions in which the movement of the lines experiences independence and flexibility of time, of overlapping, of motifs.

Mother Moonlight is entrusted to the touch of Enzo Oliva, pianist with a personal and modern interpretation.

Sùn Ná

sanaSùn Ná, il nuovo disco di Max Fuschetto – il cui titolo in lingua Yoruba significa “dormi ora” e, per una sorprendente assonanza le stesse parole, unite in una sola, nel dialetto campano dell’autore, significano “sognare” – è un lavoro che attraversa la musica sperimentando nuovi equilibri a partire dalla ricca messe strumentale e vocale dove la ricerca di inedite combinazioni sonore rende sospeso e sfumato il confine tra gli strumenti tradizionali e il corpo elettronico.

Questo lavoro si caratterizza per l’incessante cross-over linguistico: musica colta, etnica, popular, improvvisazione e molto altro. Un prisma che arricchisce la trama sonora di molteplici risonanze e per un nuovo e interessante rapporto tra gli elementi in primo piano e lo sfondo.
Max Fuschetto trasforma forme consuete come quelle della canzone in esperienze liquide che si destrutturano per lasciar libero l’inconscio di procedere.

I temi poetici sono quelli del sogno, del ritorno nei luoghi mitici dell’infanzia, dell’amore, del mare inteso come condominio di casbe dove le voci della diversità (si canta in francese, in inglese, in lontane lingue africane, in arbereshe) si inseguono intonando un mantra, misurato dal respiro – che misura la musica.

http://maxfuschetto.2mobi.it/wp-content/uploads/2016/01/SunnaBookletdx_Page_1.jpg
http://maxfuschetto.2mobi.it/wp-content/uploads/2016/01/SunnaBookletsx_Page_B.jpg
http://maxfuschetto.2mobi.it/wp-content/uploads/2016/01/SunnaBookletdx_Page_c.jpg
http://maxfuschetto.2mobi.it/wp-content/uploads/2016/01/SunnaBookletsx_Page_d.jpg
http://maxfuschetto.2mobi.it/wp-content/uploads/2016/01/SunnaBookletdx_Page_e.jpg
http://maxfuschetto.2mobi.it/wp-content/uploads/2016/01/SunnaBookletsx_Page_f.jpg
http://maxfuschetto.2mobi.it/wp-content/uploads/2016/01/SunnaBookletdx_Page_g.jpg
http://maxfuschetto.2mobi.it/wp-content/uploads/2016/01/SunnaBookletsx_Page_h.jpg
http://maxfuschetto.2mobi.it/wp-content/uploads/2016/01/SunnaBookletdx_Page_i.jpg
http://maxfuschetto.2mobi.it/wp-content/uploads/2016/01/SunnaBookletsx_Page_l.jpg
http://maxfuschetto.2mobi.it/wp-content/uploads/2016/01/SunnaBookletdx_Page_m.jpg
http://maxfuschetto.2mobi.it/wp-content/uploads/2016/01/SunnaBookletsx_Page_n.jpg
http://maxfuschetto.2mobi.it/wp-content/uploads/2016/01/SunnaBookletdx_Page_o.jpg
http://maxfuschetto.2mobi.it/wp-content/uploads/2016/01/SunnaBookletsx_Page_p.jpg
http://maxfuschetto.2mobi.it/wp-content/uploads/2016/01/SunnaBookletdx_Page_q.jpg
http://maxfuschetto.2mobi.it/wp-content/uploads/2016/01/SunnaBookletsx_Page_last.jpg


Oniric States of Mind

Secret Shadows

Qem Ma Tija

Si Trëndafile

Return to A.

Paisegem do Rio – NA

Vibrazioni Liquide – NA

La Preghiera – NA

Samaher – NA


Musicisti

  • Max Fuschetto – oboe, sax soprano, pianoforte, piano rhodes
  • Antonella Pelilli – voce
  • Pasquale Capobianco – chitarre
  • Giulio Costanzo – percussioni
  • Silvano Fusco – violoncello
  • Irvin Vairetto – voce
  • Valerio Mola – contrabasso
  • Franco Mauriello – clarinetto
  • Andrea Paone e Marco Claligiuri – batteria
  • Vezio Iorio – viola
  • Franco Mauriello – clarinetto
  • Luca Martingano – corno
  • Giuseppe Branca – flauto
  • Andrea Chimenti – voce

Popular Games

PopularGamesCDPopular Games (2010) è un viaggio in dodici brani dove musica elettronica, popular, jazz, etnica e colta trovano una sintesi nuova e originale nel percorso di un artista attento alle possibilità di innovazione offerte dall’accostamento tra musiche differenti.

In Popular Games trova spazio anche il fantastico mondo della musica Arbëreshë e la splendida voce di Antonella Pelilli che interpreta due brani, il tradizionale Valle Valle e Portami con te.

Popular Games presenta costruzioni sonore in cui timbri, tessiture ritmiche e contrappunti minimali producono paesaggi sonori nei quali la tradizione trova strade per nuove metamorfosi.

Pubblicato dall’etichetta Hanagoori Music con Konsequenz, Popular Games si muove al crocevia tra diversi linguaggi: dal minimal al jazz, dal tradizionale al contemporaneo.

L’album è composto da dodoci brani ed è stato definito elegante e sobrio e racconta episodi di ampia immaginazione e di atmosfere che vanno dal meditativo al festoso, in un lavoro che tenta di dare una nuova idea di musica e di composizione, aperta alle suggestioni degli incontri. Popular Games, il nuovo album di Max Fuschetto, è stato caratterizzato da influenze che vanno da Arvo Part a Bill Evans, dai Beatles a Debussy, il lavoro di Max Fuschetto è stimolante per le immagini che suggerisce, esoterico e al tempo stesso colloquiale.


A Sud delle Nuvole

Yee Moon Ye Lo

Yee Moon Ye Lo Reprise

Valle Valle

Fase Rem

Bianco su Nero

Portami con Te

Canzone del Nord

Beat of Blues

Hash Voices

Saltarello


Musicisti

  • Daniele Brenca – contrabbasso
  • Pasquale Capobianco – chitarre
  • Giulio Costanzo – Perussioni
  • Girolamo De Simone – pianoforte in “Yee Moon Ye Lo”, “Nero su bianco” e sound samples in “A sud delle nuvole”
  • Maurizio Ferrara – flauto
  • Silvano Fusco – violoncello
  • Vittorio Fusco – Violino
  • Luca Incoronato – fagotto
  • Franco Mauriello – clarinetto
  • Pericle Odierna – clarinetto e clarinetto basso
  • Antonella Pelilli – voce
  • Daniela Polito – voce in “Fase Rem”
  • Elena Pozzuto – arpa
  • Irvin Luca Vairetti – voce